scala

L’Ordine Mondiale delle Cappellane Scalze

Nato per volontà di Sorella Jean Claude nel lontano 2004, in uno dei peggiori bar di Caracas, tra bottiglie di rum  e manzi venezuelani dalla dubbia virilità, l’Ordine Mondiale delle Cappellane Scalze è il primo movimento religioso LGBT del mondo, un’ordine frocch-conventuale che prende alla lettera il motto “ora et labora”, soprattutto la prima parte.

Suore drag, ex-cardinali, icone pop decadute e profetesse dello shopping seriale si uniscono ad omosessuali, frociarole e donne dalle ampie vedute di tutto il mondo nell’accogliere in un bagno di glitter i propri voti monacali, giurando “castità, sobrietà e omosessualità” su una copia autografa delle Confessioni di un Ereditiera di Paris Hilton.

Guidato ormai da 12 anni dalla Badessa Jean Claude tra fenomenologie,  abiti vintage e vibratori di carta, l’ordine delle Cappellane Scalze deve una parte importante della sua diffusione mondale alla vedova caprarola Zobeide D’Anversa, fervida praticante della castità tantrica, dell’impagliamento di volatili e del fashion estremo, nonchè fondatrice dell’Opus Gay e braccio destro della Badessa nella Missione Cappellana nel Mondo.

La Missione Cappellana nel Mondo

Fondata da Sorella Jean Claude, la Missione intende evangelizzare il mondo eterosessuale, diffondendo il buongusto, la buona educazione e le norme base dell’eleganza, e ovviamente il sommo amore per i volatili, preferibilmente non impagliati.

Diffusa ad Anversa, Parigi e Bruxelles dalla vedova caprarola, difesa a Milano da un piccolo enclave di truccatrici fallite in capo a Fatima Forrester, e guidata dalla sottoscritta, la Missione Cappellana trae la sua massima ispirazione dal solo e unico agente dei vip: Lele Mora; chiarissimo esempio di missionario, perchè diciamocelo, se porti Francesco Arca e Cristiano Angelucci a massaggiarti i piedi nella tua maison di campagna, allora stai diffondendo correttamente il verbo Cappellano, e non solo..

Prossimamente lo sbarco oltreoceano, ma nel frattempo ci godiamo la vecchia Europa.

Braccio destro della Missione è l’Opus Gay, guidata con forza e lacci di ferro da Zobeide, è un’organizzazione armata di olio di Diego dalla Palma e del migliore zelo omosessualista sorta con l’esplicita missione di convertire in LGBT anche i più fervidi sostenitori della panza da birra, perché il mondo non è solo bianco e nero, ma anche fuxia, oro e amaranto.